Un libro sulla relazione di cura: presentazione il 21 febbraio

Giovedì, Febbraio 21, 2019
sala Convegni Caterina Boscolo - OMCeO di Venezia - Via Mestrina 86 - Mestre

È uno dei principi cardine della professione medica e odontoiatrica: l’importanza dell’alleanza terapeutica tra medico e paziente. Il vincolo di fiducia, però, da qualche tempo ormai, è entrato in crisi. Tante le colpe: la perdita d’autorità di cui soffrono le figure professionali, la burocrazia che ingorga sempre più il lavoro di medici e dentisti, il poco tempo a disposizione sia nelle corsie d’ospedale, sia negli ambulatori e negli studi odontoiatrici.
Proprio di questo parla un nuovo libro, La relazione di cura medico-paziente. Cosa c’è ancora da sapere a cura di Liuva Capezzani (Linea Edizioni), che sarà presentato giovedì 21 febbraio 2019 alle ore 18 nella sede dell’OMCeO veneziano. L’evento, patrocinato dall’Ordine, è realizzato dalla Cooperativa Sociale GEA, impegnata nella promozione di attività culturali e percorsi di cittadinanza attiva, coesione sociale e del volontariato, in collaborazione con la sezione veneziana dell’Associazione Italiana Donne Medico (AIDM), ente che punta a valorizzare il lavoro della donna medico in campo sanitario, collaborando anche con altre associazioni per lo studio delle problematiche sanitarie e socio-sanitarie che coinvolgono la collettività, e a promuovere la formazione scientifico-culturale in campo sanitario.

In questo testo l’attuale crisi del rapporto di fiducia tra il medico e il paziente viene riletta attraverso una prospettiva antropologica ed etico-filosofica, attraverso vecchi e nuovi significati dei fondamenti di responsabilità e fiducia. Si parte da un punto di vista empirico, quello del medico, di colui cioè che il mestiere lo pratica, secondo ciò che affermano i pazienti nella letteratura scientifica e secondo gli sviluppi della legislazione in tema di consenso informato.
Ciò che ancora c’è da sapere è che l’alleanza terapeutica migliora non quando si mette al centro il paziente, e nemmeno il medico, ma quando al centro si pone, si osserva e si modula la relazione di cura, che è anche l’incontro tra due storie di cura. Una relazione a cui vanno dedicati tempo ed attenzione.

Oltre all’autrice Liuva Capezzani – che è psicologa psicoterapeuta psico-oncologa e conta, tra gli altri incarichi, la docenza alla Scuola Internazionale di Psicoterapia con Setting Istituzionale a Roma – interverranno alla serata, moderata dalla giornalista Nicoletta Benatelli: il vicepresidente dell'OMCeO veneziano Maurizio Scassola, la cardiologa Emanuela Blundetto, consigliera dell’Ordine e vicepresidente veneziana dell’AIDM, lo psichiatra e criminologo Alessandro Meluzzi e l’epistemologo Alessandro Ceci, direttore scientifico del Centro Alti Studi. L’ingresso è libero.

In allegato la locandina dell'evento

 

 

 

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF RELAZIONE MEDICO PAZIENTE 21 02.pdf1.16 MB
Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Eventi e Congressi
Pagina visitata 322 volte